RICHIESTA DI PRENOTAZIONE

 

Ritiri di Yoga a Querceto in Toscana

Yoga autentico con maestri indiani

Dal 2016, attraverso la visione dell’ambientalista e dedicato yogi Kim Bizzarri il borgo di Querceto ha iniziato ad ospitare una serie di ritiri yoga che riflettono la dedizione della famiglia Ginori Lisci all’autenticità.

Volendo distinguersi dall’ondata commerciale di vacanze-yoga che ha invaso il mercato turistico negli ultimi anni, la compagnia dei ritiri fondata da Kim Bizzarri, Healing in the Willows, ha portato a Querceto un team internazionale di professionisti dello yoga che ha saputo attingere dagli obbiettivi originali della pratica, ossia il percorso all’auto-conoscenza, alla guarigione, e ad un senso più ampio della propria esistenza.

Tra i maggiori docenti c’è l’indiano Benoth Sond, yogi della rara tradizione Siddha, che opera secondo un’antica forma tantrica di guarigione.La pratica, che abbraccia la Luna ed il Femminino Sacro come veicoli per la conduzione dei partecipanti ad un viaggio interiore, esplora il mondo del subconscio per favorire l’incontro tra il praticante e la sua parte Ombra in tutta sicurezza ed in un contesto di non-giudicante.

La rarità di questa pratica yogica sacra ha attirato una grande varietà di persone, tra cui star della scena internazionale, come la musicista Anoushka Shankar che è stata ispirata dal ritiro per il suo ultimo album nominato per un Grammy Award.

Praticato predominantemente al buio, con una minima luce di candela, e senza orari o strutture predefinite, il ritiro offre una esperienza forte che le recensioni hanno definito ‘unica’ e ‘capace di cambiare la vita’!

Nel corso del 2017 Querceto ospiterà altri 5 ritiri sotto la guida esperta di Benoth Sond e Kim Bizzarri.

Inoltre Kim Bizzarri organizzerà delle passeggiate meditative nei boschi che circondano Querceto e dei corsi nelle serate di luna piena.

Per ulteriori informazioni contattare Kim Bizzarri:

www.healinginthewillows.com –  info@healinginthewillows.com – Tel: +39 329 8456532

 

  

  

Newsletter

Privacy